Linea RaveraBio®
Piante
aromatiche
Biologiche
in vaso Ø 9
RZero Group
Piante Aromatiche Biologiche

Maggiorana

Origanum majorana L.

Uso in cucina

Aroma tipico della cucina mediterranea, la Maggiorana, arricchisce di sapore inimitabile un’infinità di piatti: dalle semplici insalate di pomodori, alle carni di vitello, agnello e pollo; ai pesci; alle frittate, ripieni, minestroni, carote, cavolfiori e funghi; soprattutto ricette della tipica cucina ligure, come la torta pasqualina, la cima genovese e le lasagne al burro e Maggiorana.
I gastronomi raccomandano di aggiungere la Maggiorana solo negli ultimi minuti di cottura, per conservarne al meglio l’aroma.

Proprietà medicamentose

Alle sommità fiorite della Maggiorana, indicate nella farmacopea ufficiale con il nome di Herba Majoranae, sono riconosciute proprietà anticatarrali, antispasmodiche, balsamiche, carminative, diaforetiche, diuretiche, eupeptiche-digestive e stimolanti. Nel tempo sono
stati accreditati alla Maggiorana anche benefici effetti nei casi di coliche intestinali, isteria, epilessia, vertigini e tremori, insonnia, cattiva digestione, mal d’orecchie, tosse, inappetenza e mal di mare.
Con le sommità fiorite se ne fanno infusi e decotti; tinture e macerazioni alcoliche; polvere starnutatoria per curare cefalee, congiuntiviti e catarro nasale; gargarismi e fomentazioni per risolvere raffreddori e mal di gola; impiastri per il torcicollo, distorsioni e disturbi della vescica; unguenti per i dolori reumatici ed altro ancora.

Impiego nella cosmesi

Con la Maggiorana si può preparare un bagno rilassante e corroborante, ma soprattutto delicatamente profumato.

Caratteristiche

Partendo da piantine in vaso la coltivazione della Maggiorana non presenta nessuna difficoltà particolare.
Forma di propagazione
Forma di propagazione
Da seme
Ambiente di coltura
Ambiente di coltura
Piena aria
Portamento
Portamento
Eretto
Illuminazione
Illuminazione
Preferisce le esposizioni soleggiate
Temperatura
Temperatura
Non sopporta il forte freddo
Umidità
Umidità
Preferisce un substrato non troppo umido